Casa Battlò

5  08.08.2006 (09.05.2008)

Vantaggi:
magica, colorata, incantevole

Svantaggi:
biglietto d'ingresso un pò caro, ma ne vale la pena

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Interesse

Qualità

Rapporto qualità prezzo

Collocazione

Orari di apertura


forrestgump75

Su di me:

Iscritto da:01.01.1970

Opinioni:325

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 40 utenti Ciao

Natale, Capodanno, ormai sono alle porte.
Tempo di "ponti" e vacanze, per i fortunati che possono permetterselo.
Ne approfitto dunque per riproporre in chiave leggermente riveduta (più che altro rifinita) questa mia vecchia opinione, per tutti coloro che dovessero e volessero andare a Barcellona per le Vacanze di Natale ^__^

__ __ __ ___ ____ ____ ____ ____ ____


Nella prima metà di giugno sono stato in vacanza a barcellona.
La principale città della Catalogna è indubbiamente caratterizzata più che da qualsiasi altra cosa, dalle opere del Gaudi: Casa Clvet, Casa Battlò, Casa Milà meglio nota come la Pedrera, Parc Guel, Palau Guel.
Antoni Gaudi (1852-1926), il geniale, prolifico e visionario architetto; quasi quasi non ci sarebbe nulla di strano, dicevamo scherzosamente con l'amica compagna di viaggio, se i catalani decidessero di cambiare il nome della città da BARCELLONA a GAUDILONA :)
E tra le tante opere architettoniche del Gaudi che popolano Barcellona, visto che a provare a raccontarle tutte ci vorrebbero ore e ore, ho deciso di parlare della Casa Battlò.
Situata lungo il Pas De Gracia e ultimata dal Gaudi tra la fine del 1905 e l'inizio del 1906.
La Battlò è volgarmente nota anche come CASA DELLE OSSA per via delle sottili colonne dei balconi che ricordano una lunga serie di tibie messe in fila; ma anche come CASA DEGLI SBADIGLI per la forma dei fori sotto le suddette colonne, simili a bocche spalancate nell'allo di sbadigliare.

LA FACCIATA è rivestita di vetri colorati e dischi ceramici di una tonalità di colore azzurro-verde, con evidenti trasparenze quando viene baciata dai raggi del sole. Tale da farla sembrare quasi, complice la forma ondulata delle pareti, un fondale marino.
Essa (la facciata) termina con una torre cilindrica sormontata da una croce (elemento onnipresente nelle case del Gaudi) e da un rivestimento ondulante, ricoperto da grossi blocchi ceramici di color azzurro- elettrico, simili a squame. Sì da far assomigliare il tutto nel complessoal dorso di qualche animale preistorico.

IL VESTIBOLO introduce il visitatore lungo due rampe di scale: quella privata, racchiusa dietro un portico di ferro, che conduceva direttamente all'appartamento abitato dalla Famiglia Battlò; quella pubblica che portava agli altri appartamenti dell'edificio, due per piano. Le porte dei singoli appartamenti non sono, come consuetudine, numerate; ma sormontate invece, in maniera crescente, dalle lettere dell'alfabeto.
Di fianco al portale della scala privata è situata anche la guardiola per il portiere.

Il corrimano della SCALA PUBBLICA è in legno di rovere, dal profilo ondulato.
Le pareti presentano un'alternanza di ceramiche, lisce e in rilievo, con tonalità crescenti dal bianco al grigio perla e azzurro chiaro, fino a giungere al blu scuro e cobalto via via che si accede ai piani più alti.
E' come se dalla penombra del vestibolo, simile ad un pozzo, si risalisse grazie alla scala e al colore delle sue ceramiche, lungo un variopinto fondale marino.

la SCALA PRIVATA invece, è contraddistinta dallacontinuità tra muri e tetti, grazie all'assoluta assenza di spigoli. Ciò contribuisce a far apparire le dimensioni di questo vestibolo ancor più ridotte di quanto già non siano. Le sfumature azzurro-verdi che si intravedono dagli abbaini circolari, che accompagnano la scala lungo il suo evolversi, alimentano così la sensazione di trovarsi quasi all'interno di una grotta sottomarina.

Le forme, la sfarzosità, i colori delle varie stanze dell'appartamento della famiglia Battlò le lascio scoprire a chi vorrà recarsi a Barcellona a visitar la casa. Anche perchè a dilungarmi troppo sulle varie stanze una per una altrimenti, rischiamo di far notte. Anche se, ops, che sbadato: sono le 23.44 è già notte :)
Voglio però soffermarmi a parlare un pò della SALETTA XEMENIA. Una delle immagini caratteristiche e più famose della casa, che viene infatti riprodotta sovente anche in tante cartoline turistiche.
E' una sorta di anticamera dalla forma arrotondata, incassata direttamente in una rientranza della parete, frapposta tra le scale e il salone principale. Al suo interno troviamo un caminetto, simbolo del focolare domestico e dell'unione familiare, e due posti a sedere ai lati dello stesso.

La nostra visita alla casa si conclude nella terrazza che, com'è consuetudine in tutta l'opera del Gaudi, offre un paesaggio multiforme e multicolorato, per via della presenza ricorrente di comignoli e camini; uniti alla croce e al "dorso del drago preistorico" cui facevo riferimento già prima.

Per coloro che fossero interessati, pagando un supplemento di 2 euro al biglietto d'ingresso cìè la possibilità di usufruire anche di un audioguida. Consuetudine assai diffusa in tutte le opere-museo del Gaudì a Barcellona

Mi scuso a priori per la non eccelsa qualità delle foto inserite.
Scattate con un telefono cellulare, il mio inseparabile 6680 dotato comunque di un'ottima fotocamera; e sopratutto da una persona che notoriamente non è un bravo fotografo dalla mano ferma: io :)

Fotografie per Casa Battló de Gaudí, Barcellona
  • Casa Battló de Gaudí, Barcellona Fotografia 1078337 tb
  • Casa Battló de Gaudí, Barcellona Fotografia 1078338 tb
  • Casa Battló de Gaudí, Barcellona Fotografia 1078339 tb
  • Casa Battló de Gaudí, Barcellona Fotografia 1078340 tb
Casa Battló de Gaudí, Barcellona Fotografia 1078337 tb
ossa e sbadigli
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
miagolio77

miagolio77

22.12.2009 17:02

la vista dalla terrazza e' davvero speciale... per il resto mi è piaciuta a fasi alterne...

paropiri

paropiri

13.07.2008 08:42

Siamo stati a Barcellona 3 volte e abbiamo visitato tutto il visitabile possibile.............un posto dove andrei ancora con piacere.....................CIAO

Princy1974

Princy1974

17.06.2008 12:23

Chissà che meraviglia con tutti questi colori sgargianti!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Casa Battló de Gaudí, Barcellona è stata letta 3222 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (17%):
  1. sara05
  2. UomoDado
  3. tokyosoup
e ancora altri 12 iscritti

"molto utile" per (83%):
  1. miagolio77
  2. paropiri
  3. Princy1974
e ancora altri 69 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Risultati simili a Casa Battló de Gaudí, Barcellona