Pesci in vetrina

5  29.05.2008

Vantaggi:
bello e istruttivo

Svantaggi:
nessuno

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Interesse

Qualità

Rapporto qualità prezzo

Collocazione

Orari di apertura


nemesia

Su di me:

Iscritto da:15.05.2007

Opinioni:177

Fiducie ricevute:44

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 21 utenti Ciao

L'acquario di Genova è sicuramente uno degli acquari più belli che abbia visto in giro per tutta Europa, un luogo interessante e divertente adatto sia agli adulti che ai bambini.
Rispetto alla città in cui vivo è situato in una posizione che consente di essere raggiunto in tempi abbastanza accettabili e per questo nella mia cerchia di amicizie è diventata una meta molto gettonata per gite di oratorio, scolastiche o anche solo per trascorrere una domenica piacevole e diversa.
Fatto sta che almeno una volta l'anno mi capita di andarci o nel ruolo di turista oppure in quello di accompagnatrice e devo dire che comunque non stanca mai.

L'ultima mia visita risale all'autunno dello scorso anno quando io e mio marito abbiamo dovuto cedere alle pressanti insistenze delle bambine che volevano sfruttare il biglietto omaggio che gli era stato regalato in seguito ad concorso. E pensare che ero appena stata con una di loro a Maggio in occasione della gita scolastica!
Così una domenica mattina siamo partiti presto alla volta di Genova e nel giro di due ore eravamo alla biglietteria dell'Acquario.
Abbiamo deciso di visitare subito l'attrazione e concederci dopo una passeggiata nel centro storico perchè di solito all'apertura i turisti sono pochi e non ci sono ancora i gruppi quindi oltre a non dover fare code ci si può godere della vista delle vasche in modo più tranquillo.
L'ACQUARIO

L'acquario di Genova è stato inaugurato nel 1992 ed è gestito da una società privata che, in sinergia con il comune di Genova ed altre istituzioni del territorio, si pone come obiettivo non solo quello di svolgere attività ricreative e culturali, ma anche didattiche e di ricerca scientifica.
L'acquario si trova sul molo del porto antico di Genova ed è ospitato in una struttura in origine progettata dall'architetto Renzo Piano, poi ampliata con l'aggiunta della Grande Nave Blu.

Le casse si trovano in un edificio basso al di fuori della struttura, proprio a fianco del parcheggio a pagamento, da un lato c'è l'accoglienza dei gruppi di visitatori, mentre dall'altro vengono venduti i biglietti singoli.
L'entrata è organizzata secondo fasce orarie che vanno di mezzora in mezz'ora, per cui spesso è necessario attendere per poter entrare ed il tempo di attesa è ovviamente proporzionale al numero di persone che si hanno davanti. Questo è uno dei motivi per cui è meglio arrivare presto o scegliere un giorno in cui l'affluenza è minore
Volendo è anche possibile acquistare il biglietto ondine direttamente sul sito dell'acquario di Genova e pagarlo con carta di credito.
Personalmente, non ho mai usufruito di questa possibilità perché occorre indicare l'orario che si desidera e vista la lontananza e la presenza di bambini, l'inconveniente è sempre in agguato!
All'entrata della struttura solitamente viene scattata una foto in compagnia della mascotte Splaffly,acquistabile al termine della visita.
Subito dopo l'ingresso, superata la prima sala, c'è un servizio di deposito a pagamento che risulta piuttosto utile se si hanno con sé zaini o passeggini, e lì vicino bagni con fasciatoi e distributori di bibite.
Ottimo, secondo me, è il fatto che tutta la struttura sia organizzata in modo da permettere la visita anche a persone disabili, con ascensori dotati di tasti in braille e messaggi vocali, toilette attrezzate e piattaforme apposite. Mi è capitato una volta di avere nel mio gruppo un bambino su carrozzella ed il personale è stato molto disponibile e ci ha indicato l'itinerario che più si confaceva alle sue necessità.
LA VISITA
Le vasche che si possono visitare sono moltissime e riproducono i diversi ambienti marini della Terra. Si parte dalle acque del Mediteranno per giungere a quelle dei mari tropicali, dalla barriera corallina alle acque gelide dell'Antartico, dalle acque dei fiumi delle foreste tropicali a quelle salmastre in cui crescono le mangrovie.
La varietà degli animali presenti è notevole, non ne conosco le cifre, ma è comunque impressionante.
Ogni vasca dalla più piccola alla più grande presenta caratteristiche diverse che attraggono l'attenzione. Grazie a utili pannelli informativi è possibile conoscere nomi e principali caratteristiche di ogni organismo presente in ciascuna vasca ed il alcuni periodi dell'anno presso le attrazioni più amate sono presenti anche depliant di approfondimento.
Inutile dirvi che le vasche più amate sono quelle grandi che ospitano animali più grandi che per la loro bellezza o per la cattiva fama più ci attraggono.
Le principali attrazioni dell'acquario sono quindi:
  • i pinguini, goffi e divertenti sono tra i preferiti dai bambini ed hanno da poco trovato una nuova collocazione
  • i delfini
  • gli squali che nonostante incutano ancora paura o forse per questo hanno un effetto calamitante
  • le foche divertenti nei loro giochi d'acqua
  • la bellissima tartaruga verde, che nuota leggera nella vasca tropicale tra pesci dai colori variopinti, pesci angeli e pagliaccio
  • le razze e le sogliole poste in un'apposita vasca strutturata in modo che il visitatore possa anche avere con loro un'esperienza tattile.

Molto interessante è anche la parte che riproduce l'habitat della foresta tropicale dove si possono vedere camaleonti, iguane, serpenti e vari tipi di rana tra cui una varietà minuscola che mi attrae sempre nonostante non ami questo tipo di animali.
C'è quindi una grande scelta per tutti i gusti.
L'unico inconveniente può essere il grande afflusso di pubblico che non permette di soffermarsi molto, soprattutto nella parte più vecchia dell'Acquario che ha spazi più ristretti.
Una sezione che è stata aperta da poco e che, seppur piccola, ho trovato interessante è l'area dedicata ai colibrì.
Pagando un supplemento all'interno dell'acquario si entra in una stanza illuminata da ampie vetrate in cui tra diversi alberi volano alcuni soggetti di colibrì.
E un'esperienza insolita e se si ha la pazienza di stare fermi e zitti è possibile vedere questi animali anche da molto vicino.
Il percorso di visita è indicato da frecce ed è facoltativo, ma consigliato in modo da avere un andamento ordinato, e parte dal piano basso e man mano sale. In questo modo, grazie a passerelle sospese è possibile vedere dall'alto le vasche più grandi ed interessanti.
La visita termina una volta giunti al Gift shop dove è possibile acquistare prodotti col marchio esclusivo dell'acquario. Lì vicino uno snack bar permette di rilassarsi e rifocillarsi dopo la visita che mediamente dura due ore.
LA MIA ESPERIENZA
Devo dire che più visito questo acquario e più mi piace e vedo particolari che la volta prima non avevo notato.
A me personalmente rilassa molto stare a vedere i pesci che nuotano e penso che se vivessi qui ci verrei ancora più spesso.
Le vasche sono talmente numerose che ovviamente mi è stato impossibile descriverle tutte, ma vorrei elencarvi le mie preferite.
Prima fra tutte quella tropicale in cui nuota la tartaruga verde, per la bellezza dell'animale per le varietà fantasiose di pesciolini che ospita, poi sicuramente la vasca tattile delle razze:un'impresa riuscire a toccarle che si conclude con una sensazione strana.
Ovviamente i pinguini e le foche sono troppo divertenti per non elencarli, soprattutto i primi sono sempre oggetto di grande ilarità,mentre tra le vasche più piccole mi attrae sempre all'ingresso la sequenza di oblò in cui è possibile vedere le varie fasi evolutive delle meduse, eleganti ma pericolose.
Per come è costituita la struttura devo ammettere che nonostante la parte vecchia ospiti le attrazioni maggiori, la mia preferita è quella nuova, per il suo design che ricorda una barca, per l'ampiezza degli spazi e per la maggiore luminosità.
Tutto mi sembra comunque organizzato in modo ottimale,i personale è gentile e ci sono tutti i servizi necessari in un posto del genere.
Certo il prezzo è un pò alto e le agevolazioni per famiglia ci sono sono dal terzo bambino in sù, ma una volta ogni tanto ne vale la pena.
Per quanto riguarda il negozio di souvenir io mi tengo sempre alla larga perchè trovo che i prezzi, anche per le cose più piccole, siano esorbitanti. Devo però ammettere di avere comprato tempo fa due peluches che ancora resistono benissimo nonostante le angherie delle bambine, segno quindi che sono di ottima fattura.
L'unico consiglio che vi posso dare è più di natura pratica: siccome all'interno fa molto caldo (anche di inverno) attrezzatevi con abbigliamento comodo e consono (noi eravamo in t-shirt) e pensate a qualcosa da bere se accompagnate bambini, anche se lungo il percorso sono posizionati diversi distributori di bevande, una bottiglietta d'acqua e qualche biscotto possono fare comodo.
Per il resto consiglio senz'altro la visita per trascorrere un momento divertente imparando qualcosa.
Ci tornerò? Beh, credo proprio di si, ma forse per fare qualcosa di diverso.
Ho visto infatti che da un po c'è l'opportunità di fare visite che si differenziano da quelle normali, come ad esempio la visita guidata "Dietro le quinte" che mostra le attività che vengono svolte per curare i pesci e l'habitat in cui vivono. Sicuramente un percorso interessante da tenere presente.
I PREZZI E GLI ORARI

L'Acquario di Genova è aperto tutti i giorni dell'anno con orari che variano da una stagione all'altra. Indicativamente nei mesi autunnali ed invernali l'apertura è alle 9.30 e la chiusura è alle 19.30 (20.30 nei di sabato e festivi), mentre in primavera ed estate apre alle 9.00 e chiude alle 23.00.
Per avere informazioni più precise vi consiglio di consultare la pagina internet corrispondente del sito ufficiale
www.acquariodigenova.it
dove è presente una tabella dettagliata con tutte le aperture.

La tariffa del biglietto di ingresso è
  • adulti 16 euro
  • bambini dai 4 ai 12 anni 10 euro
  • bambini di età inferiore ai 4 anni gratuito

Sono inoltre previste agevolazioni per gruppi numerosi e scuole.
Alla biglietteria è inoltre possibile acquistare biglietti cumulativi con altre attrazioni di Genova, come ad esempio l'ascensore Bigo, il Museo del mare o la Città dei Ragazzi, che permettono di risparmiare qualche euro sul costo totale.
I biglietti possono essere anche acquistati ondine sul sito ufficiale.

COME RAGGIUNGERLO

L'Acquario di Genova si trova a quindici minuti dalla stazione Principe di Genova.
Se si arriva in auto dall'autostrada è necessario imboccare l'uscita Genova-Ovest.
Il parcheggio più comodo è quello a pagamento situato proprio davanti all'acquario.
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
criceto1984

criceto1984

30.10.2008 19:06

Eh già.. il mondo marino è sempre troppo affascinante..

2557elisabettap

2557elisabettap

24.10.2008 22:25

Grazie spero di riuscire ad andare

mariannal

mariannal

20.07.2008 15:42

eccellente

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su L'acquario di Genova è stata letta 959 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (43%):
  1. 2557elisabettap
  2. mariannal
  3. Orcinus_orca
e ancora altri 12 iscritti

"molto utile" per (57%):
  1. Danyolder
  2. criceto1984
  3. mira55
e ancora altri 17 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Risultati simili a L'acquario di Genova