Quando la vacanza è davvero riposo

5  04.06.2006

Vantaggi:
Assoluta tranquillità

Svantaggi:
Nessuno

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Interesse

Qualità

Rapporto qualità prezzo

Collocazione

Orari di apertura


pista55

Su di me:

Iscritto da:31.05.2006

Opinioni:35

Fiducie ricevute:8

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 6 utenti Ciao

Quando ero più giovane, con i miei genitori, avevamo preso un'iniziativa bellissima. Ogni anno, verso la metà di settembre, andavamo a trascorrere alcuni giorni, solitamente una settimana, a Cascia, in Umbria, e da lì andavamo in giro sia per la Val Nerina, sia per i paesi vicini, Gubbio, Spoleto, Norcia, Assisi eccetera. Una volta finita l'università, mio padre era convinto che non fosse esistito zona migliore dell'Umbria per scaricare lo stress e la tensione accumulata durante l'anno, abbiamo perso quest'abitudine e così, per parecchi anni, non ho più messo piede in quella meravigliosa terra.
Quest'anno, solo pochi giorni fa, a causa di un lavoro che mi ha quasi stroncato di fatica, ho deciso di tornare, per qualche giorno, in Umbria. Non sono andato a Cascia. Ero intenzionato di visitare il Lago Trasimeno e, godermi, per alcuni giorni, la pace del posto.
Non avevo una meta precisa, un paese, per me, valeva un altro e, quasi casualmente, (ho sbagliato strada) sono arrivato a Castiglione del Lago. Ho Sono affittato una stanza in un albergo, l'hotel Duca della Corgna, ripromettendomi, l'indomani mattina, di iniziare a visitare quel luogo che conoscevo solo per nome.
Gli abitanti del lago, non avranno sicuramente bisogno di leggere questa mia opinione per rendersi conto che non esagero. Premetto una cosa, quando sono arrivato in albergo ho prenotato solo per quattro giorni, mi sono fermato tredici.
Ho iniziato ad andare in giro e la mia prima visita è stata al centro storico. Su una delle antiche porte d'entrata al centro mi ha subito colpito un cartello "Castiglione del Lago: Il più bel borgo medievale d'Italia". Forse una tantino esagerata come affermazione ma, statene certi, si avvicina tantissimo alla verità.
La prima cosa che ti colpisce entrando nel Borgo, è il profumo dei vari salumi tipici umbri e, sinceramente, l'aroma è notevolmente superiore a qualsiasi salume si conosce e, a detta dei commercianti, sono ancora lavorati come un tempo.
In ogni modo, visitando l'antico centro storico, sembra di tornare indietro nel tempo. Non si sentivano grida, non c'era quella confusione chiassosa e irriverente che, spesso, s'incontra in località storiche e turistiche.
Lungo quasi tutto il percorso, non più di 500 metri, a poca distanza uno dall'altro, alcuni ristoranti tipici che preservano e tutelano l'arte culinaria dei luoghi con i loro caratteristici piatti tipici. Io, solitamente, ne frequentavo uno, "L'Acquario". Non mi soffermo sui manicaretti che ho potuto gustare e degustare: (i pici col tartufo, il filetto di vitello con i funghi porcini, il coniglio ai funghi porcini e l'infinita varietà di piatti con il meraviglioso pesce del lago), quanto alla squisitezza, affabilità e gentilezza del personale del ristorante. Ti sentivi come a casa tua.
Del resto, i modi delle genti d'Umbria, sono proverbiali. In quelle terre nessuno va mai di fretta, nessuno sembra si arrabbi, sono poche le persone che gridano.
Alla fine ho capito anche perché. E' l'aria sprigionata dal lago, con le sue acque tranquille e calme, che pervade e invade l'essere umano dandogli una sorta di serenità interiore che, difficilmente, si trova in altre zone d'Italia.
Durante la mia permanenza i momenti più belli erano proprio quelli che trascorrevo seduto in riva al lago. Un buon libro da leggere, Qualcosa da mettere nello stomaco e, lì, passavo ore ed ore. Tranquillo e indisturbato. Tutto quello che, oramai, non facevo più da anni riaffiorava nel mio spirito e nella mia mente, dandomi, davvero, una pace interiore quasi sublime.
Consiglio a chiunque, in questo momento, si senta giù per il troppo lavoro, per un qualcosa andato storto, o semplicemente per chi volesse trascorrere una vacanza davvero riposante, di recarsi in quel bellissimo paese sulle rive del Trasimeno.
A detta dei paesani, il periodo più bello per godersi appieno la bellezza del lago è maggio o settembre. Io ci sono stato a maggio, tornerò, spero, a settembre.


Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
v1979

v1979

22.07.2013 15:59

E' una zona rilassante e interessante, trovo che offra diverse possibilità per passare il tempo accontentando così tutti i tipi di vacanza

Giano0_1

Giano0_1

11.08.2007 13:18

Mi hai convinto, preparo la valigia e vado...... bravo

luci.o

luci.o

02.08.2006 22:27

bella descrizione.. sono in partenza tra pochi giorni proprio per il lago trasimeno, in una località molto vicina a castiglione del lago... scriverò anche la mia al ritorno!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Lago Trasimeno è stata letta 1238 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (8%):
  1. letiziax

"molto utile" per (83%):
  1. v1979
  2. Giano0_1
  3. luci.o
e ancora altri 7 iscritti

"utile" per (8%):
  1. peppef

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Risultati simili a Lago Trasimeno