NEL CUORE DI SANT'AVENDRACE: "VAI CHE CE N'E' di PIU"!

5  22.11.2009

Vantaggi:
Cibo buono, servizio celere, gentilezza e prezzi bassi .

Svantaggi:
Locale piccolo .

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Rapporto qualitá prezzo

Qualitá dei prodotti

Verietá del menu

Servizio

Collocazione

Pulizia


diddlina2001

Su di me: Gli impegni importanti mi reclamano, torno appena ho un pò di tempo, buona giornata e baci. Non vi ...

Iscritto da:14.04.2008

Opinioni:199

Fiducie ricevute:204

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata Eccellente da 82 utenti Ciao

NEL CUORE DI SANT’AVENDRACE: VAI CHE CE N’E’ DI PIU’!
Nel quartiere di Sant’Avendrace, luogo ove sono locate importanti testimonianze archeologiche e religiose quali: 1) la necropoli fenicio – punica (che si estende dalla via Is Maglias al viale S’Avendrace, 2) la grotta della vipera (un’ ipogeo funerario costruito per Attilia Pomptilia), 3) la cripta dove si dice subì il martirio Sant’Avendrace (il quinto vescovo di Cagliari) sorgono le vecchie case dei pescatori, palazzi e numerose strutture commerciali.
Lungo il Viale Sant’Avendrace avrete modo di vedere numerose trattorie, ristoranti e pizzerie, alcuni locali sono frequentatissimi, altri poco.
Viale Sant’Avendrace è un viavai continuo di persone e macchine, di profumi, di locali dove fare colazione, pranzare, concedersi un aperitivo o cenare.
Al civico nr 319, ossia agli inizi del Viale per chi arriva da Viale Monastir o Viale Elmas è locata una piccola pizzeria frequentatissima, che ho conosciuto quest’estate, ma che frequento oramai assiduamente: “VAI CHE CE N’E’ DI PIU”.

IL LOCALE!
“VAI CHE CE N’E’ DI PIU” è una pizzeria con forno a legna, una pizzeria piccola, ma ben tenuta.
Un' unica sala con due archi color salmone e pareti gialle entrambi con applicati mattoncini di cotto a simulare un muro in pietra non intonacato, quadri (con donne in costume, sulla città, pubblicitari di birre, ecc), tre specchi (due grandi a parete, l’altro longitudinale accanto alla cassa), una composizione floreale di fiori secchi appesa a soffitto, un orologio, un appendiabiti in ferro battuto di color bronzo; lampadari abbinati sia a soffitto che a parete.
Nella sala troverete tavoli in legno e alcuni in ferro battuto di colore grigio per 2 o più persone, ma nessuna grande bancata, nei tavoli più grandi potranno essere ospitati al massimo 5 o 6 persone.
Le sedie tutte in legno con seduta in paglia.
E’ possibile cenare anche all’esterno nel gazebo in ferro battuto con vetrate o nei tavolini sotto gli ombrelloni, ma la temperatura è scesa e in questo periodo si può cenare solo nel gazebo riscaldato, ma all’aperto se siete freddolosi e delicati no!
In estate è piacevole cenare all’esterno, si può curiosare il movimento del Viale, si prende il fresco, il locale è condizionato ma in estate nei tavoli posizionati vicino al banco pizze c’è comunque caldo.

I tavoli sono apparecchiati con doppie tovaglie, sotto in stoffa di colore giallo (quelli interni), salmone (quelli esterni) e sopra di carta bicolori sfondo bianco e a quadretti di varie tonalità di verde (quelli esterni), gialli e rossi (quelli interni); i tovaglioli in carta anch’essi sfondo bianco e a quadretti di vario colore (rosso, verde, blu, giallo).

Il banco di lavoro per le pizze, come il forno a legna sono a vista, tre pizzaioli lavorano giornalmente nel locale e si ripartiscono tra loro il lavoro.

Il

Fotografie per Pizzeria Vai Che Ce N'è di Più, Cagliari
  • Pizzeria Vai Che Ce N'è di Più, Cagliari pizza
  • Pizzeria Vai Che Ce N'è di Più, Cagliari pizza
  • Pizzeria Vai Che Ce N'è di Più, Cagliari pizza
  • Pizzeria Vai Che Ce N'è di Più, Cagliari pizza
Pizzeria Vai Che Ce N'è di Più, Cagliari pizza
Pizza "Sorrentina"!
locale è piccolo, ma come vi dicevo ben tenuto, carino e pulito, il servizio celere.
I camerieri indossano una maglietta rossa o nera con stampato il nome del locale e un grembiule nero; sono molto gentili e sono velocissimi nel loro lavoro.
Il gestore del locale gentilissimo è sempre al lavoro: a prendere ordinazioni, a chiedere se và bene, a fare il conto, ecc… sempre in movimento, si vede che chi lavora lì ha voglia di lavorare!
I bagni spaziosi e puliti.
Non è un locale elegante in cui trascorrere una serata romantica o far colpo su una ragazza, ma una pizzeria dove si mangia una buona pizza o delle buone bistecche e si viene ben serviti.
Se avete intenzione di recarvi a cena, il mio consiglio è: prenotate!
Se volete mangiare la pizza a casa, potrete ordinarla telefonicamente eppoi recarvi a prenderla o telefonare e attendere la consegna a casa vostra (la consegna è gratuita).
I locali “VAI CHE CE N’E’ DI PIU” a Cagliari sono due (entrambi nel quartiere Sant’Avendrace): uno nel Viale Sant’Avendrace, nr 319 (quello dove si può cenare) e l’altro in via Tagliamento,
nr 30.
Un’altro locale “VAI CHE CE N’E’ DI PIU” è sito a Sestu in via Vittorio Veneto, nr 13.

Sono accettati per i pagamenti: i contanti, le carte di credito, i bancomat.
Aperto solo a cena, tutti i giorni eccetto il lunedì, fino all’1:00 ed oltre.

MENU’ ED ESPERIENZA PERSONALE!
VAI CHE CE N’E’ è una pizzeria dove potrete ordinare: la pizza, la bistecca di cavallo o manzo, la focaccia o le patatine fritte.
Nessun antipasto, primo, secondo di pesce, dolce o carta dei vini, ma solo vini sfuso in caraffe o liquori fatti in casa e sorbetti al limone.
Il menù pizze è ampio, la pasta della pizza è buona, non sottilissima e neppure grossa, le pizze sempre super farcite e con i bordi mangiabili perché non croccantissimi e non durissimi.
Io sono stata al locale svariate volte, l’avevo conosciuto quest’estate grazie al consiglio di un mio vicino di casa, c’ero stata una volta, avevo mangiato bene, ma era sempre strapieno, bisognava fare sempre la fila e l’avevo evitato.
A settembre il locale delle mie romanticherie è stato chiuso settimanalmente e ho iniziato a cercare un locale sostitutivo, ho iniziato a prenotare da “VAI CHE CE N’E’ DI PIU”, ho visto che venivo trattata bene, che il cibo era buono e sono diventata una sua assidua frequentatrice.
Una volta alla settimana consumo la pizza e per mangiarla mi reco in questo locale, potrei acquistarla e portarla a casa, ma dato che i prezzi non sono alti preferisco consumarla là e trascorrere una giornata diversa, fuori da casa, stare in mezzo ad altre persone, essere servita.

Io adoro le pizze, ma anche le bistecche alla brace …se poi la carne è tenera e ben cucinata…
La maggior parte delle volte ho ordinato la pizza, ma in due occasioni ho scelto il menù che comprendeva la bistecca, il contorno e la focaccia.
Le bistecche e i filetti possono essere di manzo o di cavallo, io preferisco la bistecca al manzo e ho optato entrambe le volte per quella.
La carne era tenera, cotta come la volevo io, molto gustosa!
Per il contorno si può scegliere tra le patate al forno e un’insalata mista di verdure fresche.
La prima volta ho optato per le patate al forno (non erano tante, ma erano buone), la seconda un’insalata mista di verdure fresche.
Nell’insalata mista ci sono anche i pomodori, ma dietro mia richiesta mi è stata servita senza di loro.
La focaccia può essere bianca o rossa, io l’ho sempre richiesta bianca.
La focaccia è molto buona, pasta di pizza condita con olio e origano (la bianca); pasta di pizza condita con poco olio, sugo e origano (la rossa).
Entrambe vengono servite a spicchi in un cestinetto di vimini o metallico.

Le pizze sono tutte buone e invitanti e scegliere non è facile, ci sarà una pizza che preferisco?
No, ho gradito tutte quelle che ho mangiato e mi piace prenderne sempre diverse.
Le pizze che ho consumato io sono rosse, ma per via delle mie allergie le ho sempre ordinate senza pomodoro.
La prima volta che sono stata al locale ho mangiato la “4 formaggi” (con mozzarella, gorgonzola, Emmental, pecorino e fontina) in quel periodo ero fissata con quel tipo di farcitura e ovunque andassi sceglievo quella, me la ricordo grande, con il formaggio filante, che buona! Non mi dispiacerebbe averle ora e poterla mordere pian pianino, ma è calorica e dato che sono a dieta è da un po’ che non la mangio.
Mio marito in quell’occasione scelse la “Campidanese” (con pomodoro, mozzarella, melanzane, funghi, salsiccia sarda secca e patate), una pizza bomba secondo me,per niente attraente, ma lui s’innamoro di lei (era ben farcita, gustosa), mi tradì e la riscelse.
Io invece mi consolai con la “4 stagioni” (mozzarella, carciofi, olive nere, peperoni, prosciutto cotto e funghi), era buonissima, olive nere a rondelle, tanti funghi coltivati, peperoni a listarelle e prosciutto cotto per completare l’opera nelle giuste dosi, che fame!
La volta successiva scelsi la “Valtellina” (con mozzarella, rucola, grana e bresaola), una pizza gustosa, leggera, molto delicata.
La mia metà invece trovò una nuova pizza con cui tradirmi: la “Vai che ce n’è” (con pomodoro, mozzarella, tonno, melanzane, salsiccia secca e funghi), un’altra bomba da gustare ed io?
L’ho tradito con un “Sorrentina” (mozzarella, carciofi, capperi, acciughe, origano e prosciutto cotto), una pizza che mi piace assai, molto gustosa e farcitissima.

Le pizze sono giganti (quelle normali) e non è facile terminarle, ma se non ce la fate potete portare anche la parte restante a casa. La prima volta, dato che non riuscii a terminarla, il gestore mi diede il contenitore e la portai a casa, la consumai il giorno seguente, era buona anche riscaldata.
Se la vostra metà invece ha ancora appetito e riesce...
Potete ordinare anche le pizze ridotte, ma le ridotte sono piccole, ideali per bambini, non per adulti.

Come bevande abbiamo sempre consumato acqua o coca cola.

Dopo la pizza? Un sorbetto o un caffè o un digestivo tipo limoncello, filu ‘e ferru o mirto preparato in casa.
Noi abbiamo preso sempre il sorbetto ed un volta il limoncello.
Entrambi era buoni.

CONTO!
I prezzi del locale non sono alti, il servizio come vi dicevo buono e per questo motivo molto frequentato.
Una focaccia: 2,00 euro.
E le pizze? I prezzi vanno dai 3,00 euro per la “marinara” ai 7,00 euro per le più farcite e 8,00 euro per quella ai ricci (ma c’è solo quando gli portano i ricci).
La “margherita” 3,30 e quelle che vi ho citato io? Tutte quelle citate da me 5,70 euro!
Le ridotte costano circa 1,50 euro in meno delle corrispondenti normali.
La bistecca o il filetto con contorno e focaccia: 11,50 euro.
La bottiglietta d’acqua minerale da 50 cl, il caffè, il sorbetto, i digestivi 1,00 euro, il coperto a persona: 0,50 euro.
Le bibite in lattina: 1,50 euro.
La birra Ichnusa da 66 cl: 2,00 euro e il vino sfuso 50 cl in caraffa: 2,50 euro.
I prezzi come avrete notato sono abbastanza contenuti, il gestore poi arrotonda e si viene a pagare anche meno.
Di bevande consumiamo sempre 1 lattina di coca cola e 1 bottiglietta d’acqua minerale naturale.
In genere quando consumiamo due pizze, 1 coca cola, 1 acqua e 2 sorbetti spendiamo 16 euro circa.
La volta che abbiamo preso io la carne con contorno e focaccia, mio marito la pizza, 2 sorbetti, le solite bevande, abbiamo speso 20,00 euro.

I prezzi sono buoni, il servizio è celere, il mangiare è buonissimo perché non andarci quando si può?
Se siete in città e volete gustare una buona pizza, ma non avete pretese sul locale, l’attesa di almeno 15 minuti non vi spazientisce, non avete intenzione di stare seduti a tavolino a chiacchierare per ore dopo aver mangiato, fate un pensierino a: “VAI CHE CE N’E’ DI PIU”!
Il locale è piccolo, la gente che lo frequenta tanta, attendere a lungo per sedersi a tavolino non è piacevole, noi appena terminato ci alziamo e così il tavolo è pronto per altre coppie.
A me non piace attendere e non voglio neppure far attendere gli altri a lungo, se ho già mangiato, perché occupare un posto?
Se fosse un locale grande, si potrebbe fare, se non ci fosse fila idem, ma se c’è il pienone, no!
La mia politica è: non fare agli altri quello che non vuoi che facciano a te!

10 alle pizze e alla carne, 10 ai camerieri e al gestore, 8 al locale.
Io sono soddisfatta del locale, del menù, mio marito idem, è un ambiente in cui ti trovi bene sin da subito, dove mangi bene, non è un locale elegante, ma ha altre qualità e dato che si và nei locali per mangiare bene, il mio voto complessivo, con cui è concorde pure mio marito, è di 5 stelline!

Saluti a tutti diddlina.

Didascalia delle foto:
1) pizza “Sorrentina”;
2) pizza “4 stagioni”;
3) pizza “Vai che ce n’è”;
4) pizza “Campidanese”;
5) pizza “Valtellina”;
6) focaccia bianca;
7) bistecca di manzo con contorno;
8) sorbetti;
9) gazebo e uno degli ombrelloni esterni;
10) insegna del locale.


Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
anfotii

anfotii

13.07.2012 11:59

Grazie per le utilissime informazioni. Un salutone, ciao.

misslucy

misslucy

03.04.2012 11:20

ci vado spesso!

cagliaritana

cagliaritana

28.05.2010 13:42

Ottima recensione, io non sono ancora riuscita ad assaggiare questa pizza, è sempre pieno! Cercherò di andare durante la settimana e possibilmente prenotando prima.

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Pizzeria Vai Che Ce N'è di Più, Cagliari è stata letta 7015 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (92%):
  1. misslucy
  2. cagliaritana
  3. princess8787
e ancora altri 86 iscritti

"molto utile" per (8%):
  1. anfotii
  2. cyberdroid
  3. romy.ve
e ancora altri 5 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Risultati simili a Pizzeria Vai Che Ce N'è di Più, Cagliari